Chiesa del Varignano, esito dei “Percorsi Diocesani” CEI: un seminario di Don Marcello Brunini a Pavia

0
175
Vista interna della chiesa del Varignano

Il 21 novembre alle ore 9.00 presso la Facoltà di Ingegneria, Campus Cravino, Aula H3 il corso di Restauro Architettonico della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Pavia, di cui è titolare la professoressa Olimpia Niglio, ospita il seminario di Don Marcello Brunini, Direttore dell’Archivio Storico Diocesano di Lucca, dal titolo “La Chiesa risorta del Varignano a Viareggio”.

Il progetto della nuova chiesa del Varignano a Viareggio rappresenta l’esito dell’esperienza del concorso nazionale “Percorsi Diocesani” della Conferenza Episcopale Italiana e don Marcello Brunini ne ha seguite tutte le fasi, dall’ideazione fino alla realizzazione. Il progetto architettonico è stato vinto nel 2015 dallo Studio TAMassociati di Venezia, uno studio attivo nei campi dell’architettura sostenibile, dell’urbanistica, della progettazione del paesaggio, della conduzione di processi partecipativi e didattici, della grafica e della comunicazione sociale e che opera in diversi paesi del mondo.

Il Varignano è un quartiere della periferia sud di Viareggio, compreso tra il canale Burlamacca e la rete ferroviaria. Uno spazio poco esteso, ma popolato da circa 10.000 abitanti. Un luogo soggetto da diverso tempo a tensioni e confronti, ma dove la Comunità cristiana intende essere presente per ravvivare il quartiere in varie forme: con la celebrazione Eucaristica domenicale, con le proposte di Catechesi ai ragazzi, con il Centro di ascolto della Caritas e, ancora, con il “Tavolo di partecipazione”, che riunisce le associazioni del quartiere e propone iniziative educative, ricreative, lavorative, partecipative e per la legalità. In particolare la Comunità intende coltivare quanto sollecita Papa Francesco: “essere contemplativi della Parola e contemplativi del popolo”. La dedicazione della nuova Chiesa è avvenuta nel giugno 2019, benedetta da S.E.R. Mons Paolo Giulietti, Arcivescovo di Lucca.L’iniziativa si svolge nell’ambito del progetto “Transcultural Dialogues | Cultural Heritage”, promosso dal corso di Restauro Architettonico della prof.ssa Olimpia Niglio e ha la finalità di avvicinare gli studenti a differenti paradigmi e approcci metodologici con il fine di renderli consapevoli della straordinaria diversità culturale e delle tecniche operative messe in atto attraverso progetti di conservazione e valorizzazione dell’architettura e dell’importanza della interdisciplinarietà e della diplomazia culturale.

Il seminario è aperto a tutti gli studenti e studiosi interessati al tema.